PREZZI
Ingresso alle piscine termali compreso Camera doppia Camera doppia uso singola
1 notte con prima colazione, pranzo e cena 67 Euro 82 Euro
Bimbi 0 - 2 anni Free  
Bimbi 3 - 12 anni 33.50 Euro  
Sipplemento culla 5 Euro  
Ingresso alle piscine termali compreso Camera doppia Camera doppia uso singola
1 notte con prima colazione, pranzo e cena 75 Euro 90 Euro
Bimbi 0 - 2 anni Free  
Bimbi 3 - 12 anni 33.50 Euro  
Sipplemento culla 5 Euro  
Ingresso alle piscine termali compreso Camera doppia Camera doppia uso singola
1 notte con prima colazione, pranzo e cena 75 Euro 90 Euro
Bimbi 0 - 2 anni Free  
Bimbi 3 - 12 anni 33.50 Euro  
Sipplemento culla 5 Euro  
ingresso 1 ora 6 Euro
ingresso 2 ore 10 Euro
ingresso 4 ore 15 Euro
giornata intera 25 Euro

Tessera obbligatoria 10 Euro per gli iscritti al corso

Bisettimanale 45 Euro
Trisettimanale 60 Euro

Tessera obbligatoria 10 Euro per gli iscritti al corso

Gettone 7 Euro
Bisettimanale 50 Euro
Trisettimanale 65 Euro

Tessera obbligatoria 10 Euro per gli iscritti al corso

Gettone 8 Euro
Bisettimanale 55 Euro
Trisettimanale 75 Euro
ingresso 1 ora 5 Euro
ingresso 2 ore 8 Euro
ingresso 4 ore 12 Euro
giornata intera 20 Euro

Tessera obbligatoria 10 Euro per gli iscritti al corso

0/2 anni Free
Bisettimanale 35 Euro
Trisettimanale 45 Euro

Tessera obbligatoria 10 Euro per gli iscritti al corso

Gettone 6 Euro
Bisettimanale 45 Euro
Trisettimanale 55 Euro
BENESSERE E SALUTE IN ACQUA TERMALE Ginnastica posturale Acquaticità in gravidanza Watzu 1allievo/1maestro
1 lezione a gettone 12 Euro   1 lezione 50 Euro
1 lezione privata 50 Euro   1 lezione 50 Euro
1 mese 4 lezioni 40 Euro 40 Euro 5 lezioni 200 Euro
1 mese 8 lezioni 70 Euro 70 Euro 5 lezioni 200 Euro
3 mesi 1 lezione settimanale 110 Euro 110 Euro  
3 mesi 2 lezioni settimanali 200 Euro 200 Euro  
ATTIVITA’ IN PALESTRA Power Strike Ginnastica dolce Aerobica& Step
1 lezione a gettone 7 Euro 7 Euro 7 Euro
1 mese 8 lezioni 35 Euro 35 Euro 35 Euro
1 mese 12 lezioni 40 Euro 40 Euro 40 Euro
3 mesi 2 lezioni settimanali 90 Euro 90 Euro 90 Euro
3 mesi 3 lezioni settimanali 110 Euro 110 Euro 110 Euro
MASSAGGI    
Massaggio Benessere 30 min. 30 Euro
Massaggio Sportivo parziale 30 min. 30 Euro
Massaggio Sportivo 60 min. 58 Euro
Linfodrenaggio Gambe 30 min. 35 Euro
Linfodrenaggio Corpo 60 min. 60 Euro
Massaggio Antistress 60 min. 50 Euro
Massaggio Cervicale 30 min. 30 Euro
Massaggio Californiano 50 min. 60 Euro
Massaggio Shiatsu 50 min. 55 Euro
Massaggio Thai 50 min. 55 Euro
Massaggio Degorè 25 min. 30 Euro
Massaggio Ayurvedico 50 min. 60 Euro
Massaggio Hawaiano 50 min. 50 Euro
Massaggio Hot Store 50 min. 60 Euro
Doccia Termale a Fusione 20 min. 25 Euro
TRATTAMENTI VISO    
Pulizia delicata senza vapore 50 min. 45 Euro
Trattamento Viso Termale 50 min. 40 Euro
Trattamento Viso Schiarente 50 min. 50 Euro
Trattamento Viso Multivitaminico Rigenerante 60 min. 55 Euro
Linfodrenaggio Viso 30 min. 30 Euro
Hydradermie Guinot 1h. 15 min. 50 Euro
TRATTAMENTI CORPO    
Scrub Corpo e Bagno Termale 25 min. 28 Euro
Fango Termale Elasticizzante 50 min. 50 Euro
Fango Rinfrescante Gambe con Bendaggio 30 min. 40 Euro
Peeling Rilassante Corpo e Bagno Termale 50 min. 50 Euro
Fango e Bagno Termale Profumato 25 min. 25 Euro
Bagno Termale alle Essenze 15 min. 20 Euro
Decongestionante Mani 30 min. 25 Euro
Visita medica: 30 Euro
Visita medica specialistica su prenotazione
IDROTERAPIA TERMALE 1 Trattamento 6 Trattamenti 12 Trattamenti
Ingresso Piscine Termali (gratuito per gli ospiti dell'hotel) 6 Euro 30 Euro 58 Euro
Bagno doccia termale terapeutico e reazione suorale 18 Euro 100 Euro 190 Euro
Bagno termale terapeutico con idromassaggio e reazione sduorale 20 Euro 110 Euro 210 Euro
Bagno turco termale 20 Euro 110 Euro 210 Euro
Idromassaggio termale con doccia vertebrale 25 Euro 140 Euro 260 Euro
FANGOBALNEOTERAPIA 1 Trattamento 6 Trattamenti 12 Trattamenti
Fango termale terapeutico, doccia termale e reazione sudorale 20 Euro 110 Euro 210 Euro
Fango termale terapeutico, doccia termale, bagno termale con idromassaggio e reazione sudorale 26 Euro 145 Euro 280 Euro
Fango termale terapeutico parziale, doccia termale, bagno termale con idromassaggio e reazione sudorlae 10 Euro 55 Euro 110 Euro
CURE RESPIRATORIE 1 Trattamento 6 Trattamenti 12 Trattamenti
Inalazioni o Aerosol 8 Euro 43 Euro 80 Euro
IRRIGAZIONI
Intestinali - su prenotazione
Vaginali - su prenotazione

Cure termali INPS

Come accedere alle Cure Termali con L'INPS
Per effettuare le cure termali attarverso l'INPS occorre presentare domanda dal 1 gennaio al 31 ottobre di ogni anno, presso la sede INPS di residenza del lavoratore, con allegato il certificato del medico curante che indichi:

•    la patologia e la terapia per la quale si richiedono le cure
•    la richiesta di cure accessorie.

Possono presentare domanda:
•    i lavoratori dipendenti iscritti all'INPS
•    i lavoratori autonomi iscritti all'INPS
•    I dipendenti INPS
•    I lavoratori iscritti alla gestione separata ( di cui art 2 comma 26 della L335/95)
•    I lavoratori in mobilità
•    I titolari di assegni non definitivi di invalidità

I Requisiti necessari per presentare domanda:
•    5 anni di anzianità assicurativa e 3 anni di contribuzione nel quinquennio precedente la domanda (sono validi anche i contributi figurativi);
•    Patologie comprese nel Decreto Ministeriale del 15.12.94

Durata della prestazione:
•    Un ciclo annuale di terapia termale si effettua in 12 giorni di cura (13 di soggiorno)
•    L'INPS può rinnovare l'autorizzazione per 5 cicli (5 anni) ove permangano le condizioni medico legali richiesti per la concessione delle cure
Per maggiori informazioni consultare la Sede INPS di appartenenza.

Le cure termali INPS riguardano la prestazione che l'Istituto riconosce a pensionati e lavoratori per il trattamento e la prevenzione di malattie respiratorie e alcune forme di artrosi. Le cure termali INPS spettano pertanto agli aventi diritto che presentano domanda di concessione e autorizzazione all'INPS con allegato il certificato medico SSN attestante la necessità del paziente ad effettuare un certo numero di cicli di cure balneo-termali. Secondo le disposizioni introdotte dalla precedente Manovra, dal 1° gennaio 2016 non sono più coperte dal SSN le cure termali che prevedono l'erogazione di prestazioni economiche accessorie da parte dell'INPS e dall'INAIL. Con la nuova legge di Stabilità 2016 pubblicata in GU e in vigore dal 1° gennaio, all'articolo 1 commi 301 e 302, è previsto invece che: comma 301. L'INPS e l'INAIL, al fine di prevenire patologie che possano dar luogo a invalidità o per evitare l'aggravamento di invalidità dovute alle stesse patologie, da individuare  nell'accordo di cui all'articolo 4, comma 4, della legge 24 ottobre 2000, n. 323, e sulla base di specifici protocolli da loro stessi definiti, riconoscono ai propri assistiti che fruiscono di cicli di cure termali per le predette finalitaà le prestazioni economiche accessorie di cuiall'articolo 5, comma 1, ultimo periodo, della legge 24 ottobre 2000, n. 323. comma 302. Nelle more dell'individuazione dei protocolli di cui al  comma 301 del presente articolo, all'articolo 1, comma 301, della legge 23 dicembre 2014, n. 190, le parole: «1º gennaio 2016»  sono  sostituitedalle seguenti: «1º gennaio 2019»

Cure termali INPS calendario:

calendarioturni cuiretermaliaggiornato22032016

Cure termali INPS cosa sono?
Le cure termali INPS sono terapie di efficacia riconosciuta per il trattamento di malattie respiratorie e alcune forme di artrosi. Rientrano nelle cure termali, i trattamenti che utilizzano acque termali, fanghi, vapori e nebulizzazioni erogate da stabilimenti e istituti termali, alberghi e case di cura autorizzate dalla Regione. Ai fini di fruizione dei cicli terapeutici, gli assistiti INPS devono presentare specifica domanda all'Istituto che previa verifica dei requisiti concede l'autorizzazione a praticare da 1 a 4 cicli da 12 ai 24 cure termali all'anno dalla durata di 12 giorni ciascuno, in casi eccezionali l'Istituto può concedere ulteriori cicli.
 
A cosa servono e quali malattie curano?
Le cure balneo termali INPS servono come terapie per il trattamento di malattie respiratorie, artrosi, come prevenzione e attenuazione di un ampio ventaglio di disturbi funzionali e condizioni patologiche.
Le cure termali, infatti, sono particolarmente utili nel trattamento e riabilitazione di disturbi cronici otorinolaringoiatrici e respiratori, come bronchiti e asma, reumatologici, urinari e vascolari.
Le cure termali concesse dall'INPS consistono nella somministrazione di un certo numero di Cicli di Cure che vanno da un minimo di 12 ad un massimo di 24 cure. Ogni ciclo termale, è costituito da 12 cure fondamentali e 18 cure accessorie per patologie reumo-artropatica, o 12 cure accessorie per patologia bronco-catarrale. Il numero dei cicli e la tipologia, vengono decise in base al certificato medico rilasciato dal dottore ASL, medico curante o convenzionato SSN, allegato alla modulistica della domanda cure termali INPS.
 
Quanti cicli termali INPS si possono fare all'anno?
Il numero di cicli termali che si possono fare all'anno, è di un solo ciclo annuale ovvero 12 giorni, pari a due settimane di cura, dal lunedì della prima settimana al sabato della seconda, secondo il  calendario cure termali INPS 2016. La concessione da parte dell'INPS di altri cicli termali oltre il 5°, è possibile solo in particolari situazioni, ossia, quando la patologia reumoarticolare e/o broncocatarrale sia determinante al raggiungimento di uno stato invalidante e sia ancora suscettibile di effettivo miglioramento clinico o quando l’età anagrafica e contributiva dell’assicurato, tenuto conto anche dell’attività lavorativa, consentono un riscontro positivo al fine preventivo delle cure balneo termali. Nel caso in cui il medico della Direzione Inps di competenza approvi un ciclo oltre il quinto, è necessario il giudizio definitivo del Coordinatore Generale Medico Legale.
 
A chi spettano le cure termali?
Le cure termali INPS spettano ai lavoratori dipendenti che versano il contributo IVS, ossia, un contributo aggiuntivo di invalidità, vecchiaia, superstiti, che viene applicato direttamente sulla busta paga che corrisponde ad una aliquota di circa l’1%, e sono i lavoratori:


•    dipendenti che abbiano aderito al "bonus" che non abbiano una pensione di anzianità o che siano andati in pensione anticipata prima di aver effettuato il turno di cure e che non abbiano compiuto l'età pensionabile;
•    dipendenti INPS ed ex gestione INPDAP;
•    lavoratori autonomi che versano il contributo IVS;
•    lavoratori parasubordinati iscritti nella gestione separata INPS;
•    lavoratori in mobilità (msg. n. 18060/2006);
•    titolari di assegno NON definitivo di invalidità;
•    lavoratori socialmente utili (LSU).
 
A chi Non spettano le cure termali Inps?
Le cure termali INPS Non spettano ai lavoratori e pensionati che:
•    raggiungono l'età pensionabile nell'anno di effettuazione delle cure, fatta eccezione per la pensione di vecchiaia;
•    sono titolari di pensione di anzianità o di trattamento di pensione anticipata;
•    sono titolari di assegno definitivo di invalidità o di pensione di inabilità;
•    sono dipendenti di imprese e aziende dello Stato, Poste Italiane, Enti pubblici e locali privatizzati;
•    hanno già fruito o dovrà fruire, nell’anno in corso, di prestazioni termali a carico della ASL o di altro Ente;
•    usufruiscono del Fondo di Solidarietà;
•    sono dipendenti delle Ferrovie dello Stato se il fondo è gestito dall'INPS;
•    lavoratori dello spettacolo compresi i dipendenti sale Bingo;
•    familiari degli assicurati.
 
Cure termali INPS requisiti:
I lavoratori per accedere alle cure termali INPS devono possedere due tipi di requisiti:
1. Requisiti Amministrativi:
•    almeno 5 anni di anzianità assicurativa per il diritto alla pensione di invalidità Inps
•    almeno 3 anni di contribuzione versati nei 5 anni precedenti alla domanda
•    per i lavoratori parasubordinati iscritti nella gestione separata INPS, il requisito si perfeziona con i soli contributi previsti dalla gestione separata
•    non aver già fruito di cure termali ASL o di altro Ente
•    requisiti cure termali INPS pensionati: limiti di età previsti per usufruire delle cure termali sono a partire dal 1 gennaio, 66 anni e 3 mesi per gli uomini e 63 e 9 mesi per le donne dipendenti e 64 e 9 mesi per le autonome.
•    non essere titolare di pensione di anzianità o di trattamento di pensione anticipata
•    non essere titolare di assegno definitivo di invalidità o di pensione di inabilità
2.   Requisiti Sanitari:
•    forme morbose bronco-catarrali o reumo-artropatiche
•    non devono esserci controindicazioni alle cure termali
 
I costi cure termali INPS, sono è a completo carico del SSN, Servizio Sanitario Nazionale mentre il costo per il soggiorno presso la località termale negli alberghi convenzionati è a carico dell'Inps.
I costi cure termali INPS a carico degli assistiti sono:
•   pagamento del ticket sanitario
•   spese di viaggio di andata e ritorno.
 
Cosa fare dopo autorizzazione INPS alle cure termali:
Il lavoratore o pensionato autorizzato dall'INPS a fruire delle cure termali, riceve dall'Istituto, la lettera di accoglimento domanda cure termali INPS con allegato l’elenco aggiornato delle strutture termali e del calendario 2016 per conoscere i turni disponibili. Successivamente, l'assistito può scegliere il turno 2016 per eseguire le cure termali e la struttura, e 10 giorni prima dell'inizio del ciclo cure termali, deve contattare la struttura e prenotare il ciclo.
La struttura prescelta, invece, deve confermare e comunicare con urgenza alla propria Sede INPS, a mezzo fax, il turno e la struttura prescelti dall'assistito ai fini di fruizione delle cure. Il giorno stabilito per l'inizio del ciclo termale, il lavoratore o il pensionato deve presentarsi presso la struttura alberghiero-termale scelta per il soggiorno e le cure.

Cure termali INAIL

INAIL recuperare la salute con le cure termali

La legge e la riforma sanitaria in più occasioni ha sottolineato l'efficacia delle cure termali non solo ai fini terapeutici, ma anche preventivi e riabilitativi. L'INAIL in collaborazione con Federterme nel biennio 99-2000, ha effettuato una sperimentazione clinica di cure fisioterapiche, destinate agli infortunati sul lavoro affetti da eventi traumatici, durante il periodo di inabilità temperanea assoluta, da praticarsi alle Terme.  Con la sperimentazione sono stati trattati oltre 3.500 casi, e si è evidenziato il recupero della quota massima recuperabile. L'ambiente termale è particolarmente idoneo alla riabilitazione che utilizza come mezzo terapeutico l'acqua e contribuisce ad accelerare questo processo di miglioramento delle proprie funzioni. Dall'esperienza INAIL le prestazioni riabilitative qualitativamente idonee, per tempestività ed efficienza, determinano non solo la riduzione del periodo di inabilità temporanea assoluta, ma incidono anche sulla risoluzione dei postumi.  La riabilitazione che è stata effettuata dagli infortunati INAIL presso i centri riabilitativi delle Terme ha avuto un ruolo positivo nel percorso di presa in carico dell'assicurato e si deve considerare come un ulteriore passo per il raggiungimento della tutela globale.

Tratto dall' intervista al Sovrintendete INAIL Dr. Giuseppe Bonifaci

Il Ruolo dell'acqua termale
L'ambiente termale è particolarmente idoneo alla riabilitazione, poiché utilizza come mezzo terapeutico l'acqua e contribuisce ad accelerare il processo di miglioramento delle proprie funzioni.
L'acqua termale, attraverso l'esercizio terapeutico in acqua, il massaggio idrico, i fanghi, bagni vasche attrezzate con ausili specifici, percorso vascolare etc.., può far raggiungere prima e meglio il recupero.
Con la terapia termale infatti, si sfruttano le proprietà fisiche del calore, il galleggiamento, la pressione, con effetti di riduzione del dolore e della sofferenza e un movimento più facile dell'arto lesionato.
La riduzione del peso corporeo favorisce l'esecuzione dei movimenti in condizione di ridotto tono- trofismo e di difficoltà di carico.

Come accedere alle Cure Termali con l'INAIL
Chi ha diritto alla prestazione:
•    Lavoratori infortunati o affetti da malattia professionale, durante il periodo di INABILITA’ TEMPORANEA ASSOLUTA
•    Titolari di rendita per i quali non sia scaduto l’ultimo tempo di revisione.
•    Malati di silicosi o di asbestosi senza limiti di tempo.

Come si ottiene la prescrizione:
La richiesta di cure idrofangotermali deve essere presentata dall'interessato, corredata da un certificato medico che attesti la menomazione e il tipo di cura termale indicata, nonché la tipologia di acqua termale.
Il medico dell'INAIL accerta che le terapie richieste siano concesse a norma di legge e qualora lo giudichi utile ai fini curativi, dispone l'effettuazione di controlli e accertamente specialistici.
 
Durata della prestazione:
Il ciclo di cura ha una durata di 15 giorni (12 di cure più 3 di viaggio).

Per maggiori informazioni consultare la Sede INAIL di appartenenza.

logobianco             Terme di Casteldoria
Centro di Medicina Termale e Riabilitativa
Via delle Terme | 07030 Santa Maria Coghinas (SS)
T. +39 079 585 0005 - F. +39 079 585 968
prenotazioni@termecasteldoria.it // facebook: termecasteldoria
Piscine Termali di Casteldoria
Loc. Li Caldani - S.P. Bortigiadas Km 1,5
07030 Viddalba (SS)
T. +39 580 128 - prenotazioni@termecasteldoria.it
www.termecasteldoria.it // twitter: casteldoriaspa
logobianco
Terme di Casteldoria
Centro di Medicina Termale e Riabilitativa
Via delle Terme | 07030 Santa Maria Coghinas (SS)
T. +39 079 585 0005 - F. +39 079 585 968
prenotazioni@termecasteldoria.it // facebook: termecasteldoria
Piscine Termali di Casteldoria
Loc. Li Caldani - S.P. Bortigiadas Km 1,5
07030 Viddalba (SS)
T. +39 580 128 - prenotazioni@termecasteldoria.it
www.termecasteldoria.it // twitter: casteldoriaspa